DONNE NARCISISTE e L'INDUZIONE

10.04.2018

"Il NARCISISTA si sa NON è mai colpevole. Per lui o lei la COLPA è sempre degli altri. E se non è degli altri fa in modo che lo sia." 

(Anonimo)

Si parla spesso di DISTURBO NARCISISTICO di PERSONALITA' come un disturbo prevalentemente maschile, il cui risultato sugli altri si manifesta come una serie di abusi e vessazioni psicologiche fino alla violenza fisica nei casi più gravi. Tuttavia il NARCISISMO colpisce anche le MENTI FEMMINILI, le quali non potendo usare la forza fisica come VIOLENZA sugli UOMINI, usano tattiche distruttive per portarli verso la disgregazione della propria personalità. Una di queste tecniche usate dalle grandi MANIPOLATRICI è: l'INDUZIONE.

Ecco in cosa consiste...


Cos'è l'INDUZIONE?

Con il termine INDUZIONE si intende: il trasferimento di idee, pensieri e convinzioni da una persona all'altra.

L'induzione a pensare e ad agire in un determinato modo, è una grande TECNICA MANIPOLATIVA su cui fa leva il MANIPOLATORE (donna o uomo che sia) nei confronti della VITTIMA con la conseguente perdita di volontà di quest'ultima, che si ritrova a realizzare i desideri dell'altra persona.

Proviamo a pensare ad una partner che MALTRATTA il compagno reticente e lo premia invece quando ottiene da lui ciò che vuole; o a quella donna che nega il sesso al marito fino a quando quest'ultimo esaudisce ogni di lei volontà, anche a discapito - a volte - della propria etica e morale. Oppure pensiamo all'ISTIGATRICE che induce una buona dose di RABBIA più o meno crescente, per scatenare nell'altro una reazione che in tempi "normali" non avrebbe mai avuto.

L'INDUZIONE è un lavoro lento e diabolico attraverso il quale la MANIPOLATRICE sgretola valori e credenze nell'altro, costringendolo ad agire contro la propria volontà instillando in lui i pensieri più confacenti alla realizzazione dei di lei interessi.

Agire contro la propria ANIMA

"L'INDUZIONE è una seria di veri e propri atti sottili e distruttivi che minano l'integrità dell'individuo"

(Esap - Centro Abusi Psicologici Onlus)

Chi adotta questa tecnica fa leva su sentimenti, credenze e valori della vittima ribaltandone completamente il senso. Chi INDUCE provoca nell'altro sentimenti che altrimenti non proverebbe, reazioni che per sua natura non avrebbe, azioni che spontaneamente o per propria volontà non metterebbe mai in atto. Spinge l'altro a macchiarsi di gesti e colpe NON propri, attraverso:

- allusioni

- sospetti

- insinuazioni

- malintenzioni

- istigazioni e raggiri

- eusando FALSE VERITA'.

L'INDUZIONE fa fare a te, ciò che - commettendolo - renderebbe colpevole chi ti ha indottrinato."


Articolo di: Noà Visentin